14-15 novembre

IL COLLAGE E L’IMMAGINARIO

Un laboratorio per progettare idee

Con Oscar Sabini

Capita a volte che, nel cercare un’idea, si rischi di non seguire subito le prime impressioni che arrivano; nella maggior parte dei casi ne consegue che il lavoro di ricerca, sarà più articolato e arricchito da numerose esperienze e processi significativi.

Talvolta, però, può accadere che, nel tentativo di cercare l’idea giusta, possa verificarsi un sovraccarico di informazioni tale da appesantire la fase di ricerca.

A CHI È RIVOLTO

Questo laboratorio è rivolto a persone che operano in diversi ambiti del lavoro creativo dove è previsto un approccio al lavoro progettuale come nel design, nella grafica, nell’editoria, nell’arte, nel lavoro con i bambini, etc., e ha come obiettivo principale quello di affinare un metodo personalizzato nella ricerca di idee.

OBIETTIVI

Attraverso la tecnica del collage, che permette, non solo di visualizzare con maggiore facilità situazioni e contesti il più delle volte inaspettati, ma anche di lavorare con più velocità e immediatezza, saranno strutturati momenti di ricerca e di archiviazione di immagini, colori, forme, per arrivare a fissare, e a individuare, un progetto, un’idea.

Il progetto, realizzato attraverso la tecnica del collage e che non necessariamente dovrà risolversi esclusivamente attraverso la creazione di un’immagine ma bensì anche con la descrizione di un oggetto che si intende realizzare, l’idea per un racconto o lo spunto per inventare un’attività da proporre ai bambini, sarà prevalentemente svolto nell’ultima fase del laboratorio e sarà motivo di discussione e di confronto.

IL PROGRAMMA

1. La ricerca 

Questa è la fase più importante del laboratorio in cui si ricercherà, attraverso i giornali, immagini, colori, o qualsiasi altro elemento che in un qualche modo diranno qualcosa a chi le guarda, in funzione poi di un lavoro di ri-elaborazione.

Con la ricerca approfondiremo alcuni argomenti come la catalogazione, i metodi di ritaglio, la conoscenza di alcune carte patinate e della loro reazione nel momento in cui vengono lavorate.

2.  L’archivio

In questa fase inizieremo gradualmente a metter ordine ai tanti ritagli e pagine strappate dai giornali, cercando di individuare dei propri temi personalizzati in funzione delle scelte fatte in fase di ricerca.

Tratteremo il tema dell’archivio cercando di preparare lo spazio per iniziare a lavorare al proprio progetto.

3.  La composizione

A partire dai propri archivi tematizzati, cercheremo di trovare delle connessioni, tra i diversi elementi raccolti.

In questa fase stabiliremo tempi e processi per riuscire a seguire il più possibile il proprio istinto e per arrivare ad abbozzare la propria idea, o progetto, che in questa fase potrà essere anche seguita da piccole note introduttive scritte, raccontate o dettagliate attraverso l’immagine.

4.  L’idea

Una volta trovata l’idea sulla quale lavorare, cercheremo di trovare diverse possibilità di realizzazione della propria idea, la decostruiremo per ricomporla e la socializzeremo per arricchirla di punti di vista diversi.

MATERIALE NECESSARIO

  • colla vinilica

  • colla a stick

  • matite

  • forbici

  • cutter modello bisturi

  • carta vetrata a grana fina

  • scotch di carta

  • carta velina

  • carta bianca formato A3

  • colore acrilico bianco e nero

  • pennelli a punta larga e piatta economici

  • pennelli appuntiti economici

  • un foglio di carton legno dello spessore di 1,8mm misura 100X70 piegato in 4 parti

  • qualche rivista tra settimanali mensili o altro (no depliant pubblicitari)

  • pastelli ad olio

IL DOCENTE

Oscar Sabini è illustratore e autore nonché ideatore di laboratori creativi per ragazzi e adulti. Utilizza la tecnica del collage sia per le sue illustrazioni sia come metodo formativo per i suoi laboratori. Predilige l’aspetto giocoso e creativo dei progetti ai quali si dedica e lo fa principalmente attraverso la tecnica del collage a strappo, tecnica che gli ha permesso di trovare un suo stile ben riconoscibile ed apprezzato.

Selezionato nel 2012 alla Biennale Portoghese Ilustrarte e nel 2014 alla Mostra degli Illustratori della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, ha pubblicato per Logos in Italia, OQO in Spagna, Thames and Hudson in Inghilterra, Actes Sud in Francia e Princeton Architectural Press in America.

Il suo ultimo libro, intitolato Paper Zoo, pubblicato per le edizioni Thames and Hudson lo vede all’esordio con il suo primo activity book sul collage.

www.oscarsabini.com